Il modello didattico

Il passaggio dai contenuti del libro alla mappa sull’argomento avviene attraverso un processo di apprendimento cooperativo e condiviso ed è supportato da strumenti tecnologici di uso facile e intuitivo che compensano le Difficoltà di Apprendimento

Con TeacherMappe il docente può preparare i materiali didattici in anticipo

1) Con TeacherMappe il docente può preparare imateriali didattici in anticipo

Il sistema ha il suo centro in uno strumento per il docente che si chiama TeacherMappe.

È un programma che permette al docente, a scuola o a casa sua, la facile creazione, anche a partire dal libro di testo in formato digitale PDF, di mappe concettuali o di lezioni arricchite con elementi multimediali.
TeacherMappe favorisce sia la didattica cooperativa in aula che la creazione a casa da parte del docente di lezioni che possono essere erogate o utilizzate successivamente.

L’uso ottimale in classe è previsto sulla Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), ma lo strumento si presta benissimo anche all’utilizzo con un semplice proiettore connesso al computer.

La lezione creata può essere distribuita su supporto digitale, via cloud o in qualsiasi altra modalità, agli allievi.

In classe, in modalità cooperativa, sempre con TeacherMappe si fa il passaggio dal testo e dai materiali alla mappa concettuale

2) In classe, in modalità cooperativa, con TeacherMappe e, se c’è la LIM o anche solo un proiettore, si fa il passaggio dal testo e dai materiali alla mappa concettuale

Se creata in forma di mappa concettuale, e quindi condivisa con gli studenti, (nelle diverse modalità possibili, quella più rapida e semplice è il Cloud), essi, a casa o a scuola con il programma SuperMappe, possono personalizzare e modificare la mappa, secondo il proprio stile cognitivo, e quindi adattarla al meglio per la comprensione e la memorizzazione.

E se l’allievo ha difficoltà riconducibili a Dislessia o ad altri BES, può utilizzare anche il supporto della sintesi vocale, oltre a tutti gli accorgimenti didattici già previsti all’interno del programma.

Questo processo è molto efficace sul piano dell’apprendimento, perché non è più necessario prendere appunti in classe. Gli appunti sono condivisi al termine della lezione sotto forma di mappa o di documenti PDF arricchiti di elementi multimediali.
Questo passaggio è decisivo perché sposta lo sforzo cognitivo degli allievi dal prendere appunti (operazione che implica un processo complesso di ascolto / comprensione / rielaborazione / scrittura o disegno, e il tutto senza perdere il filo della spiegazione dell’insegnante!) alla comprensione dell’argomento che è oggetto della lezione.

Condivisa la mappa, con SuperMappe ogni studente, a casa o a scuola, la personalizza secondo il proprio stile cognitivo

3) Condivisa la mappa, con SuperMappe ogni studente, a casa o a scuola, la personalizza secondo il proprio stile cognitivo

L’efficacia cognitiva è aumentata dal fatto che ogni allievo è in grado di dare il proprio contributo in un contesto interattivo e cooperativo.

L’elemento di integrazione degli studenti con DSA e con BES, che ha maggior evidenza nel progetto 1000 classi digitali, è che essi non saranno più gli unici ad utilizzare le mappe, ma vedranno la loro attitudine ad utilizzare le immagini e la multimedialità come canali preferiti di apprendimento diventare uno stimolo e una risorsa per tutta la classe.

Con TeacherMappe l’insegnante può diventare – finalmente! – il facilitatore e l’organizzatore delle attività di apprendimento, come si auspica da decenni.